Chi sono

Da sempre appassionata di arte e disegno, avrei voluto frequentare il liceo artistico, ma il mio professore di scuola dell’arte delle medie me la mise giù dura: “Se vuoi fare il Sello, dovrai poi per forza fare anche l’Accademia delle Belle Arti a Venezia se vuoi vivere di questo lavoro”.

Un po’ spaventata da questa prospettiva, presi altre strade: liceo linguistico, la grandissima possibilità di poter studiare il russo, lingua che tuttora amo, poi il lavoro di grafica nella mia ditta individuale.

Durante il liceo ho potuto comunque continuare ed approfondire la storia dell’arte e disegnare soprattutto a matita e pastelli, mentre alle medie usavo solo dipingere con le tempere.

La maggior parte dei lavori li hanno conservati le scuole: ricordo ancora il ritratto di Beethoven che feci in prima media e le riproduzioni della “Terrazza del caffè” e della “Chiesa di Auvers” di Van Gogh che il mio prof. volle tenere come ricordo in terza media. A proposito di Van Gogh… è e rimane uno dei miei pittori preferiti!
I disegni che sono riuscita a conservare li potete trovare nell’articolo “I miei inizi…”.

Con l’inizio dell’attività lavorativa ho purtroppo trascurato questa mia passione, che ho invece rivolto alla grafica digitale con le tag, i collage e i blend o le “fan art” dedicate ai miei attori e cantanti preferiti. Per imparare programmi come Photoshop o Illustrator ho “dimenticato” il lato manuale della pittura, che però sarebbe riaffiorato come per magia, per un puro caso!…

Nel 2013 mi venne commissionata la stampa di volantini e locandine per un corso di iconografia che veniva organizzato in una frazione del mio paese. La curiosità fu subito grande: già ho detto del mio amore per il russo e la Russia… icone… non resistetti e mi iscrissi, ignara di quello che mi avrebbe aspettato: un bellissimo percorso con una maestra speciale, Piera Gortan, e nuovi amici speciali!
Una di loro era Manuela, che già frequentava un corso di pittura col maestro Paolo Mattiussi, del quale non mancava mai di elogiarne la bravura e la capacità di insegnare a dipingere a tutti. Cominciò così un’amicizia virtuale con Paolo su Facebook, che poi divenne vera durante l’inaugurazione della mostra a Fagagna nel maggio 2014 dei dipinti dei suoi corsisti, tra cui appunto Manuela. Durante l’inaugurazione Paolo fece un discorso così coinvolgente, breve ma intenso, che pensai “Se insegna come parla, ha proprio ragione Manuela!”

Quando poi si dice il destino… Paolo teneva i corsi in paesi abbastanza lontani da me, ma a settembre 2014 ne organizzò uno proprio in una frazione del mio paese, praticamente a un tiro di schioppo da casa mia. Potevo resistere? Certamente no! Un’altra avventura iniziava, con un altro maestro speciale e altri compagni simpatici e disponibili con me, novellina, rispetto a loro che già da anni seguivano i suoi corsi.

A ottobre 2017 poi incontro un altro maestro sulla mia strada, Gian Paolo Klavora, che, con i suoi insegnamenti “da gavetta” sul colore, mi apre tutto un altro mondo e modo di pensare a un quadro e dipingerlo!

Ecco quindi in questo sito per immagini il mio percorso, dagli inizi alle medie, superiori, i corsi di icone e quello di pittura…
Ho voluto mettere la maggior parte dei passaggi eseguiti per poter far vedere come nasce e si sviluppa un’icona o un dipinto e far capire a una persona quanto lavoro c’è dietro: buona visione!

Donatella

Share